A seguito della recente conferenza stato-regioni, sono stati pubblicati sul sito del ministero della Salute delle linee guida e obiettivi futuri che riguardano l’attività fisica della popolazione.

“L’aumento dei livelli di attività fisica è fondamentale per il raggiungimento di altri tre obiettivi mondiali entro il 2025:

  • la riduzione relativa del 25% della mortalità precoce dovuta a malattie cardiovascolari, tumori, diabete o malattie respiratorie croniche;
  • la riduzione relativa del 25% della prevalenza dell’ipertensione, oppure, a seconda della situazione nazionale, il contenimento della prevalenza dell’ipertensione;
  • l’arresto dell’aumento del diabete e dell’obesità.”

Attività Fisica – ADULTI
Le raccomandazioni sono di svolgere un minimo di 150 minuti di attività fisica aerobica alla settimana. “Poco è meglio di niente”: come riportato nella pubblicazione, anche attività fisiche minime negli adulti sedentari porta benefici per la saluta. Un’attività sedentaria – ad esempio i eventuali lavori – deve essere interrotta dal movimento, che può semplicemente riguardare una semplice e breve camminata (anche in ufficio).

E PER GLI ANZIANI? Non bisogna sottovalutare che anche in età anziana il movimento è essenziale. Tra i benefici resi noti dell’attività fisica, minima e di intensità moderata negli anziani, vi è la capacità di ridurre circa 10 mmHg i valori di pressione arteriosa alla stessa stregua di qualsivoglia trattamento farmacologico monoterapico, mantenere la massa muscolare e quindi un buon equilibrio, migliorare la funzione immunitaria riducendo il rischio di infezione delle vie aeree.

Attività Fisica – BAMBINI E RAGAZZI
Nell’età che va dai 5 ai 17 anni, svolgere un qualsiasi sport è senza dubbio la migliore soluzione. Adolescenti e bambini dovrebbero infatti praticare almeno 60 minuti di attività fisica ogni giorno combinata a esercizi di rafforzamento muscolo-scheletrico almeno 3 volte a settimana, sia con il gioco che con lo sport.

È possibile leggere l’intera pubblicazione cliccando qui.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*